Iscrizioni

Orientamento
Perché studiare Teologia oggi?

– Per RISCOPRIRE la tua identità cristiana;
– per APPROFONDIRE la conoscenza delle verità della fede attraverso la Sacra Scrittura, la Tradizione e l’insegnamento della Chiesa;
– per LEGGERE INSIEME ad altri credenti la realtà del nostro tempo IN DIALOGO con la cultura contemporanea e le altre fedi.

 

CHI PUÒ ISCRIVERSI
Sono ammessi studenti laici, chierici e religiosi; possono iscriversi come ORDINARI (per il conseguimento dei gradi accademici), STRAORDINARI (con un piano di studi particolare perché non hanno i requisiti per accedere ai gradi accademici) e OSPITI (frequentano solo alcuni corsi perché non sono interessati a conseguire i gradi accademici).

TITOLO DI STUDIO RICHIESTO (studenti ordinari)
– Diploma di scuola media superiore o titolo di studio equivalente che permetta l’accesso all’università nella propria Nazione (per il I CICLO);
– Baccalaureato in Teologia con votazione finale non inferiore a 24/30, oppure esame di ammissione per studenti del Sessennio filosofico-teologico con una media del curriculum non inferiore a 24/30 (per il II CICLO);
– Licenza in Teologia con votazione media finale non inferiore a 24/30 (per il III CICLO).

QUANDO E DOVE ISCRIVERSI
Le iscrizioni si ricevono in Segreteria per tutto il mese di SETTEMBRE ma è possibile iscriversi fino al 31 GENNAIO come OSPITE ai corsi del II SEMESTRE. La Presidenza può valutare ammissioni particolari al di fuori dei periodi di iscrizione.

DOCUMENTI RICHIESTI PER L’IMMATRICOLAZIONE
1. Domanda di immatricolazione redatta su apposito modulo fornito dalla Segreteria e compilata in ogni sua parte.
2. Documento di identità valido (e permesso di soggiorno per studenti non comunitari).
3. Titolo di studio richiesto dal ciclo di studi a cui si intende iscriversi.
4. Tre fotografie recenti formato tessera.
5. Lettera di presentazione del Rettore o Superiore per i seminaristi e i religiosi; del Parroco o da un altro Ecclesiastico per i laici.
Per i laici provenienti dall’estero è necessaria la presentazione vidimata dall’Ordinario della Diocesi di appartenenza o dal suo Delegato. I sacerdoti diocesani dovranno essere presentati dall’Ordinario della Diocesi di appartenenza o dal suo Delegato. I sacerdoti ospitati in una Diocesi dovranno avere la presentazione dell’Ordinario della Diocesi di accoglienza o del suo Delegato.
6. Ricevuta di pagamento delle tasse accademiche.

ISCRIZIONI SUCCESSIVE
1. Domanda di iscrizione redatta su apposito modulo (disponibile nella sezione MODULISTICA della PPS).
2. Ricevuta di pagamento delle tasse accademiche.
3. Libretto universitario per la convalida annuale di iscrizione.

STUDENTI PROVENIENTI DALL’ESTERO
Gli studenti provenienti dall’estero devono presentare il Diploma di studi superiori che permetta l’accesso all’università nel proprio Paese, con traduzione in lingua italiana autenticata, e devono essere in possesso di regolare permesso di soggiorno.
Gli studenti non di madrelingua italiana che si iscrivono per la prima volta alla Facoltà devono sostenere una verifica di conoscenza della lingua italiana (test scritto e/o colloquio orale).
La Facoltà offre gratuitamente un corso di lingua italiana della durata di un anno accademico rivolto in particolare agli studenti di Licenza, che desiderano acquisire un linguaggio teologico più preciso.

PREISCRIZIONE
Per ottenere il rilascio del CERTIFICATO DI PREISCRIZIONE gli studenti laici provenienti dall’estero devono consegnare alla Segreteria i seguenti documenti:
1. Presentazione dell’Ordinario della Diocesi di provenienza dello studente.
2. Dichiarazione di responsabilità o “presa in carico”, riguardante il pagamento di vitto, alloggio e spese mediche (con “nulla osta” dell’Ordinario della Diocesi italiana di appartenenza del privato o dell’ente che la rilascia).
In caso di dichiarazione di automantenimento dello studente, in calce al documento deve essere apposto il visto del proprio Ordinario di origine.
3. Diploma di studi superiori che permetta l’accesso all’università nel proprio Paese, e/o titolo di studio specifico richiesto dal ciclo di studi a cui si intende iscriversi, con traduzione in lingua italiana autenticata.
4. Ricevuta di pagamento del certificato richiesto.
In caso di documentazione incompleta, il certificato di preiscrizione non potrà essere rilasciato.
La preiscrizione decade (con le conseguenze di legge circa la validità del permesso di soggiorno) nei seguenti casi:
– lo studente non consegna la certificazione del proprio domicilio in Italia (compatibile con la frequenza);
– lo studente non effettua successivamente l’iscrizione o il suo iter scolastico (frequenza alle lezioni, iscrizione annuale, superamento degli esami di profitto) non si svolge con regolarità.

Richiesta piano di studi
Gli studenti iscritti come ORDINARI o STRAORDINARI all’anno accademico in corso, che siano in possesso di una Laurea civile o che abbiano compiuto studi teologici in Facoltà o Istituti canonicamente eretti, possono chiedere il riconoscimento dei crediti formativi universitari già conseguiti ed essere quindi esonerati da alcuni dei corsi previsti dal cursus studiorum.

RICHIESTA DEL PIANO DI STUDI
Per richiedere un piano di studi personale è obbligatorio presentare il certificato (in originale) degli esami sostenuti presso la Facoltà o Istituto di provenienza (con indicazione dei crediti ECTS).
Il Vicepreside potrà, in alcuni casi, richiedere il programma dei corsi svolti oppure un colloquio con lo studente.
Il piano di studi, dopo l’approvazione, sarà consultabile nella Pagina personale dello studente (PPS) e potrà essere revisionato nei tempi e modi indicati dalla Segreteria.

MODIFICA DEL PIANO DI STUDI
Il Vicepreside è disponibile a incontrare gli studenti per revisionare i piani di studio già approvati. È possibile richiedere un appuntamento in giorni e orari diversi, contattando il Vicepreside tramite e-mail. Si ricorda che, per ottenere un ulteriore riconoscimento di corsi, è obbligatorio integrare la documentazione già presentata (certificato di esame superato o altro).

Gli studenti interessati a iscriversi come ordinari o straordinari possono richiedere una prima valutazione del proprio curriculum inviando (per posta elettronica o fax) gli attestati degli studi teologici e/o universitari già compiuti. La valutazione non è vincolante e il piano di studi vero e proprio sarà predisposto soltanto dopo che lo studente avrà perfezionato la sua iscrizione alla Facoltà.

Gli studenti in possesso di un titolo conseguito presso un ISSR (Magistero in Scienze Religiose secondo il vecchio ordinamento degli studi; Laurea triennale in Scienze Religiose secondo il nuovo ordinamento), per il passaggio al Quinquennio filosofico-teologico possono attenersi alle seguenti normative provvisorie (il piano di studi deve comunque essere convalidato dalla Presidenza).

Tasse accademiche
Il pagamento delle tasse accademiche dà diritto – salvo eventuali sanzioni – a frequentare le lezioni, sostenere gli esami e accedere alla Biblioteca e agli altri servizi che la Facoltà offre ai propri studenti.
La ricevuta dell’avvenuto versamento deve essere allegata alla domanda di iscrizione e consegnata alla Segreteria.

MODALITÀ DI PAGAMENTO
Tasse accademiche, diritti di Segreteria e di mora si possono pagare con:

Bollettino postale – da ritirare in Segreteria (C/C 26060509 intestato a Facoltà Teologica dell’Italia Centrale)
Bonifico ordinario – cod. IBAN: IT32V0760102800000026060509 (BancoPosta intestato a Facoltà Teologica dell’Italia Centrale)
Contanti – presso lo sportello dell’Economato (per diritti di Segreteria e altre tasse, nel rispetto delle normative vigenti).
Assegno bancario – solo per Ordini religiosi/Seminari e previa autorizzazione dell’Economo.

La tassa di iscrizione come studente ordinario o straordinario può essere divisa in due rate, di pari importo, con scadenza al 30 settembre e al 31 gennaio.
Per ulteriori rateizzazioni o per chiedere una riduzione, si rimanda alla pagina Borse di studio e agevolazioni su questo sito.

CERTIFICATI
I certificati rilasciati agli studenti regolarmente iscritti all’anno accademico in corso sono gratuiti.
Gli studenti non più iscritti o che hanno terminato il ciclo corrispondente devono versare la tassa prevista al momento del ritiro del certificato.
I tempi per la consegna delle certificazioni sono stabiliti dalla Segreteria e comunicati al momento della richiesta (da farsi allo sportello, per telefono, fax o e-mail).

L’Economato è aperto nei seguenti giorni e orari:
martedì e giovedì dalle 10:00 alle 12:30;
mercoledì e venerdì dalle 14:00 alle 16:00.

BORSE DI STUDIO
La Facoltà mette a disposizione dei propri studenti alcune borse di studio in base ai finanziamenti ricevuti da enti o da singoli benefattori. La richiesta deve essere presentata in Segreteria, compilando l’apposito modulo contestualmente all’iscrizione al nuovo anno accademico e comunque non oltre il 30 settembre.
L’assegnazione della borsa (che per il momento copre soltanto il costo delle tasse accademiche) sarà valutata da una Commissione in base alla condizione economica e al rendimento accademico del richiedente.

RIDUZIONE TASSE ACCADEMICHE
Gli studenti laici (di età non superiore a 35 anni e iscritti come ordinari) che si trovino in particolari situazioni economiche possono richiedere una riduzione delle tasse accademiche previste per l’anno in corso.
Si richiede un’autocertificazione del reddito personale e/o familiare, compilando l’apposito modulo fornito dalla Segreteria (non è necessario allegare la certificazione ISEE, se non dietro esplicita richiesta).

RATEIZZAZIONE TASSE ACCADEMICHE
La quota di iscrizione ordinaria può normalmente essere divisa in due rate, con scadenza al 30 settembre e al 31 gennaio.
Gli studenti che non hanno i requisiti per concorrere alla borsa di studio o alla riduzione possono chiedere – contestualmente all’iscrizione – un’ulteriore rateizzazione ritirando il modulo in Segreteria; devono allegare alla richiesta la ricevuta di pagamento di un terzo della rata accademica prevista, per rendere effettiva l’iscrizione al nuovo anno accademico.

Gli studenti che devono riscattare uno o più anni di mancata iscrizione concorderanno con la Presidenza la riammissione prima di poter chiedere la rateizzazione della tassa relativa agli anni pregressi.

 

ESAME DI AMMISSIONE AL QUINQUENNIO FILOSOFICO-TEOLOGICO
Gli studenti che non hanno compiuto studi classici possono dimostrare di avere una sufficiente conoscenza del latino, del greco e della storia della filosofia superando un esame previo all’iscrizione al Quinquennio filosofico-teologico.
In alternativa, sono tenuti a frequentare e superare gli esami previsti dal curriculum dell’anno integrativo.
Gli studenti che devono recuperare soltanto una delle tre discipline indicate sono iscritti come ordinari con l’obbligo di frequentare l’apposito corso e superare l’esame entro il primo anno.

ESAME DI AMMISSIONE AL BIENNIO DI LICENZA
Gli studenti che hanno terminato un curriculum di studi filosofico-teologici presso Scuole o Istituti Superiori non riconosciuti ma approvati dalle autorità ecclesiastiche (Seminari o Studentati religiosi), della durata di sei anni e con una votazione media finale non inferiore a 24/30, possono accedere al biennio di Licenza previo il superamento di un esame di ammissione da sostenere su un Tesario di fronte a una Commissione composta da docenti della Facoltà. Per essere ammesso come ordinario, lo studente deve essere comunque in possesso di un titolo di studio valido per l’accesso all’università (Diploma di scuola media superiore o equivalente).
L’esame di ammissione può essere ripetuto, in caso di esito negativo, dopo aver frequentato per almeno un semestre alcuni corsi del I Ciclo e su un programma da stabilire.

TEST DI ITALIANO
Prima dell’inizio delle lezioni gli studenti di madrelingua non italiana devono dimostrare il loro livello di conoscenza della lingua italiana (non inferiore al Livello B1, secondo il quadro di riferimento europeo): se non sono in possesso di un diploma o di un certificato che lo attesti, dovranno superare una verifica di conoscenza della lingua italiana (test scritto e/o colloquio).
In base al punteggio conseguito, la Commissione di verifica, nominata dal Preside, potrà decidere se limitare il numero e la tipologia di corsi che lo studente è ammesso a frequentare.

TEST DI LINGUA STRANIERA
Gli studenti iscritti come ordinari al Quinquennio filosofico-teologico devono attestare la conoscenza di una lingua straniera.
Gli studenti iscritti come ordinari alla Licenza devono dimostrare la conoscenza di una seconda lingua straniera, in aggiunta a quella attestata per il I Ciclo.
Gli studenti iscritti al Dottorato in Teologia devono dimostrare la conoscenza di una terza lingua straniera, in aggiunta a quelle attestate per il II Ciclo.
In mancanza di un attestato o di una idonea certificazione, lo studente può sostenere un colloquio con un docente della Facoltà (l’esame non è valido ai fini curriculari).
Le lingue moderne riconosciute come valide sono: inglese, francese, tedesco e spagnolo.


Scrivi alla segreteria